Vocabolario
Vernazzese - Italiano
Vocabolario
Vernazzese - Italiano
foto vernazza - cinque terre
Designed by LoreJaco.it
· Home
· Ricette
· Feste
· Canzoni
· Legenda
· Autori
· Contatto
Indice

A  B  C  D  E  F  G  I  L  M  N 

O  P  Q  R  S  T  U  V  Z  X 








Copyright © 2010 by "speremmu"
All Rights reserved
E-Mail: nonscrivere@dialettu.it
VIN DŁSE   loc.

Vino dolce. La locuzione deriva dal fatto che questo vino nasce da uve scelte, in quanto a tipologia ed esposizione al sole. I grappoli vengono appesi con ganci a fili di ferro, stesi sui soffitti delle cantine o addirittura delle abitazioni, e lasciati asciugare alla corrente per circa due o tre mesi; poi, ormai quasi zibibbo, vengono staccati e pigiati. Il mosto, colore caramello, ha una notevole concentrazione zuccherina che rende il vino, appunto, dolce. Con il passare dei mesi, il vino perde, in parte, la concentrazione di zucchero a favore della gradazione alcolica e la bevanda assume sempre pił un colore simile a quello del cognac. Il termine SCIACHETRĄ, con cui č ormai commercialmente conosciuto il vino dolce, comparve soltanto verso la fine del 1800 e fu usato tra i primi dal pittore macchiaiolo toscano Telemaco Signorini che, nel suo scritto di memorie 'Riomaggiore', ricordando le tante estati trascorse nel paese, parla dello 'sciaccatras'. L'origine, molto incerta, del termine potrebbe risalire al verbo dialettale 'sciacąa' (schiacciare), utilizzato per indicare l'operazione di pigiatura dell'uva
   Ascolta